Menu
menu

.

Vorresti avere delle foto fatte da me ma non vuoi pagarmi?

Forse potremmo trovare un accordo.

Vorresti essere pagato per farti fotografare per un mio progetto?

Anche in questo caso potremmo trovare un accordo.

.

Mi spiego meglio: il mio lavoro consiste principalmente nel produrre fotografie che vengono vendute sui siti Getty Images e Istockphoto. Questi siti ricevono fotografie da migliaia di fotografi di tutto il mondo che vengono messe in vendita per chiunque ne voglia usufruire. Se vengono vendute, questi siti pagano una percentuale al fotografo sul ricavo della vendita.

Solitamente i clienti sono grafici ed editori che cercano immagini generiche con cui illustrare un articolo, un sito, un cartellone pubblicitario, un depliant o qualsiasi altro supporto multimediale a scopo pubblicitario o editoriale. Il cliente non richiede una foto specifica al fotografo, siamo noi fotografi che svolgiamo dei servizi fotografici con la speranza che qualche grafico o editore abbia bisogno delle foto che abbiamo concepito e realizzato. Questo è molto differente dalla fotografia tradizionale, in cui un cliente chiede al fotografo una determinata foto, lui la esegue rispettando il budget concordato in fase di preventivo e viene pagato.

In questo caso il fotografo, cioè io, pensa ad un soggetto che potrebbe avere mercato, si organizza per produrre le foto a sue spese e poi le spedisce al sito che le mette in vendita. In questo sistema c’è molta libertà di espressione e fantasia da parte del fotografo e dei modelli ma allo stesso tempo c’è un budget limitato dovuto all’incertezza del successo del servizio (se non si vendono le foto non si guadagnano soldi).

Per questo motivo sono costantemente alla ricerca di modelli di tutti i tipi per realizzare foto di svariati generi (date un’occhiata alla sezione people per avere un’idea). Con “di tutti i tipi” intendo dire di qualsiasi genere, età, etnia, bellezza, stazza. Chiunque può essere utile per le mie foto. Se siete belli è meglio, però non è necessario.

Si tratta solitamente di foto di situazioni di tutti i giorni, tipo la coppietta al parco, amiche che fanno shopping, la ragazza al bar, il paziente dal dentista, la festa di compleanno, l’uomo che firma un contratto, la donna che mangia l’insalata in cucina sorridendo. Ma anche attività tipo lo yoga, il cuoco, il fabbro, il tornitore, la violinista, il tennista, e così via.

Dopo questa premessa ritorno alle due domande iniziali:

.

Vorresti avere delle foto fatte da me ma non vuoi pagarmi?

Dunque: hai un’attività o un hobby interessante, oppure sei semplicemente un po’ esibizionista e vorresti avere delle foto fatte da me senza tirare fuori un euro? C’è la possibilità che si possa fare, ma a determinate condizioni.  Ovviamente se lavoro gratis lo faccio per un ritorno indiretto, ovvero la possibilità di mettere in vendita le foto del servizio sui siti prima elencati. Perché questo possa avvenire si devono avverare le seguenti condizioni:

  • L’attività o l’hobby in questione è interessante da un punto di vista commerciale fotografico.
  • La persona da ritrarre deve essere altrettanto interessante.
  • Le persone e l’attività ritratte devono essere consapevoli che le proprie foto possono essere usate ovunque e quindi, soprattutto per le attività commerciali, acconsentono al fatto che, ad esempio, un’altra attività possa usare una foto che vi ritrae per pubblicizzare un prodotto altrove. Ad esempio se facessi le foto ad un liutaio che costruisce una chitarra, potrebbe ritrovarsi la foto sul sito di un liutaio dell’Arkansas con scritto “I nostri liutai preparano le vostre chitarre a mano nei nostri laboratori in Arkansas”, anche se il liutaio fosse ritratto a Grignasco nel suo laboratorio.
  • Durante la sessione ci deve essere disponibilità reciproca per la produzione di foto che siano utili ad entrambi. Io mi impegno a fare foto che non mi servirebbero ma che interessano al modello e viceversa il modello si presterà a fare foto che gli interessano di meno ma che potrebbero avere più mercato per me.
  • Sia il modello che il proprietario della location dove si svolge il servizio devono firmare una liberatoria che mi consente la vendita delle foto.

Se non rientrate in questa casistica, vi posso fare un preventivo come qualsiasi altro fotografo “normale”.

Vorresti essere pagato per farti fotografare per un mio progetto?

A volte sono io che ho bisogno di persone per creare dei contenuti, quindi sono io che chiedo a voi di posare per determinati scatti specifici. Ad esempio se decido di allestire un set natalizio in cui dei modelli fingono di scambiarsi regali fingendo di essere parenti o amici, difficilmente posso proporre uno scambio alla pari con le foto perché raramente la gente è interessata ad avere foto in cui abbraccia uno sconosciuto che gli ha appena consegnato un pacchetto vuoto.

Per questo motivo, in base all’esperienza, sono io ad offrire un compenso per il lavoro del modello e la firma sulla liberatoria.

Quanto? Beh, meno di un modello professionista e proporzionale alle capacità e all’esperienza. Dipende.

.

Tutto chiaro?

Se non lo fosse o se hai altre domande, scrivimi a ilbusca@gmail.com e parliamone. Non fare il timido.